DAT

Servizio attivo

Disposizioni anticipate di trattamento, testamento biologico.


A chi è rivolto

Il servizio è rivolto a tutti i cittadini interessati che risiedono a Campodipietra. Il cittadino, in previsione dell'eventuale futura incapacità di autodeterminarsi, può esprimere in merito all'accettazione op al rifiuto di:

  • accertamenti diagnostici;
  • scelte terapeutiche;
  • singoli trattamenti sanitari.

Descrizione

In base alla legge n. 219 del 22 dicembre 2017, attraverso le Disposizioni anticipate di trattamento (DAT) ogni persona maggiorenne capace di intendere e di volere (disponente), in previsione di un'eventuale futura incapacità di autodeterminarsi e dopo aver raccolto adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle proprie scelte, può esprimere le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari, nonché il consenso o il rifiuto rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e a singoli trattamenti sanitari.
La decisione di redigere le DAT è assolutamente libera e volontaria, e le stesse possono essere revocate o modificate in qualsiasi momento.
Nel momento della redazione o con atto successivo è possibile (ma non obbligatorio) indicare nelle DAT un fiduciario, persona (anch’essa maggiorenne e capace di intendere e di volere) di fiducia che farà le veci del disponente nelle relazioni con il medico e con le strutture sanitarie, quando il disponente stesso sia divenuto incapace di autodeterminarsi. Anche la nomina del fiduciario può essere revocata e il fiduciario può rinunciarvi.
Le DAT devono essere consegnate personalmente dal disponente presso l’ufficio dello stato civile del comune di residenza, che provvede all’inserimento in apposito registro.

Chi è il fiduciario

È colui che accetta l'incarico dal disponente di rappresentarlo nelle relazioni con il medico e con le strutture sanitarie e che potrà, in caso di bisogno, accedere alla Banca dati nazionale o a quella del Comune per recuperare copia delle DAT. Il suo nominativo viene registrato nella Banca dati nazionale insieme a quello del disponente. La revoca o la rinuncia del fiduciario dovrà essere fatta con le stesse modalità previste per la nomina, senza obbligo di motivazione, rivolgendosi all'Ufficio di Stato Civile del Comune che effettuerà la comunicazione al Ministero della salute.             
La banca dati registra anche copia della nomina dell'eventuale fiduciario e dell'accettazione o della rinuncia di questi ovvero della successiva revoca da parte del disponente.

Le DAT possono essere rese:

  • tramite atto pubblico o con scrittura privata autenticata, entrambe da redigersi presso un notaio;
  • tramite scrittura privata da consegnare presso l'Ufficio di Stato Civile del proprio comune di residenza;
  • tramite scrittura privata da consegnare direttamente presso le strutture sanitarie che abbiano adottato modalità telematiche di gestione della cartella clinica o il fascicolo sanitario elettronico.

Competenze dell'Ufficiale di stato civile o di chi raccoglie la dichiarazione

  • raccogliere copia delle disposizioni anticipate di trattamento e garantirne il tempestivo aggiornamento in caso di rinnovo, modifica o revoca;
  • raccogliere copia della nomina dell’eventuale fiduciario nonché dell’accettazione o della rinuncia di questi ovvero della successiva revoca da parte del disponente;
  • assicurare la piena accessibilità delle DAT al disponente, al suo fiduciario, e al medico che lo ha in cura, in caso di sua incapacità di autodeterminazione

     

Come fare

Per procedere al deposito delle DAT e all'iscrizione nella Banca dati nazionale è necessario fissare un appuntamento con l'Ufficio di Stato Civile.

Cosa serve

Informazioni utili per il giorno dell'appuntamento:

L'interessato (disponente) deve presentarsi di persona insieme all'eventuale fiduciario (entrambi muniti di un documento d'identità valido e del codice fiscale) e dopo aver letto l'informativa sul trattamento dei dati del Ministero della Salute il fiduciario può accettare l'incarico tramite la sottoscrizione del documento contenente le DAT o in alternativa attraverso la sottoscrizione dell'apposito atto di consenso. Qualora il fiduciario non possa essere presente il giorno dell'appuntamento è necessario che il disponente consegni copia del suo documento d'identità e del codice fiscale. Durante l'appuntamento, l'ufficio invierà via PEC al Ministero della salute la richiesta di iscrizione alla banca dati nazionale. L'interessato, oltre all' iscrizione, può scegliere di trasmettere alla banca dati anche il documento scansionato della propria DAT. L'ufficio rilascia ricevuta della PEC inviata. All'appuntamento, se il disponente ha una copia delle disposizioni anticipate di trattamento in più rispetto all'originale che consegna all'ufficio di Stato Civile, può chiedere all'impiegato di apporre sulla stessa la data del deposito in Comune.

Conferma dell'iscrizione nella Banca dati nazionale

La conferma dell'avvenuta iscrizione viene inviata a ciascun richiedente direttamente dal Ministero della salute, tramite email. Per ricevere la conferma è quindi necessario che l'interessato indichi, al momento del deposito in Comune, un indirizzo di posta elettronica.

Cancellazione dal registro e restituzione delle DAT

È prevista la possibilità di ottenere la cancellazione dalla Banca dati nazionale e di ritirare le disposizioni anticipate di trattamento previa richiesta presentata personalmente dal disponente all'Ufficiale di Stato Civile del Comune. Il Comune comunicherà la volontà del disponente al Ministero della salute via PEC.

Informazioni utili sulla stesura delle DAT L'operatore dell'Ufficio di Stato Civile non prende parte alla stesura delle DAT né fornisce informazioni in merito al contenuto delle stesse.

Cosa si ottiene

Il servizio rilascia una disposizione ovvero gli atti con i quali una persona maggiorenne (disponente) capace di intendere e di volere, in previsione di una eventuale futura incapacità a prendere decisioni in autonomia, dopo aver acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle proprie scelte, esprime le proprie intenzioni in materia di trattamenti sanitari, il consenso o diniego rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e l'eventuale nomina, con atto scritto, di una persona di fiducia (fiduciario) che la rappresenti nel rapporto con il medico e gli ospedali.

Tempi e scadenze

Il giorno dell’appuntamento l’addetto comunale inserisce le DAT nell’apposito Registro dei Testamenti Biologici – DAT istituito presso la Città di Torino con conseguente rilascio del relativo numero di protocollo. In seguito procede alla compilazione, alla stampa, alla sottoscrizione e all’invio del modulo ministeriale per la trasmissione via PEC al Ministero della Salute ai fini dell’inserimento nella Banca Dati Nazionale delle DAT.
Al termine del procedimento, l’ufficio trattiene e archivia in apposita busta una copia delle DAT e del relativo modulo ministeriale; le altre due copie, unitamente ai moduli ministeriali, vengono rilasciate al disponente e al fiduciario, ove nominato.
Successivamente, in qualsiasi momento, il solo disponente potrà richiedere la riconsegna delle proprie DAT o la sostituzione delle medesime.

Quanto costa

Il deposito delle DAT e la registrazione sono esenti dall'obbligo dell'imposta di bollo e da qualsiasi altro tributo, imposta, diritto e tassa.

Accedi al servizio

Compilando e inviando la pratica sul portale o prenotare un appuntamento con l'ufficio comunale per informazioni e consegna della copia cartacea.

Prenota un appuntamento e presentati presso gli uffici.

Ulteriori informazioni

Normativa di riferimento: legge 219 del 22 dicembre 2017 "Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento".

Condizioni di servizio

I dati raccolti tramite la documentazione trasmessa per l’accesso al servizio e durante la fruizione dello stesso sono trattati dall’Amministrazione e dagli eventuali enti terzi nel rispetto delle indicazioni e degli obblighi previsti dalla normativa in materia di trattamento di dati personali.

Contatti

Allegati

Tipo: modulo    Formato: pdf

Tipo: modulo    Formato: pdf

Tipo: modulo    Formato: pdf

Ultimo aggiornamento: 21-06-2024

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 150 caratteri